Cellule Staminali e Artrosi: si fa il punto

Il consorzio europeo Adipoa è riunito da ieri, primo febbraio, all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna per fare il punto sui risultati sinora raggiunti nella ricerca della cura contro l’artrosi che prevede l’impiego delle cellule staminali estratte dal tessuto adiposo.

Il progetto Adipoa è stato avviato circa un anno fa sotto il coordinamento dell’Universita’ di Montpellier con un finanziamento dell’Unione Europea di oltre 9 milioni di euro approvato dalle Autorita’ regolatorie europee.

I risultati sono incoraggianti e gli studi pre-clinici stanno dando buon esito. La scelta del tessuto adiposo come fonte di cellule staminali si è dimostrata valida e le cellule estratte pare riescano ad avere una funzione riparatrice sulla cartilagine danneggiata dall’osteoartrite, la patologia comunemente chiamata artrosi.

A questo punto si dovrà accertare la sicurezza delle cellule trattate. In pratica si dovrà verificare che l’isolamento e la crescita delle cellule staminali estratte dal tessuto non provochino danni al patrimonio genetico dei pazienti trapiantati. Superato questo scoglio si arriverà alla fase clinica con la sperimentazione su pazienti affetti da artrosi avanzata al ginocchio.

51 pensieri su “Cellule Staminali e Artrosi: si fa il punto

  1. admin Autore articolo

    Se è la cartilagine ad essere usurata, credo di si. Ovviamente la sperimentazione è ancora in corso. Saluti

    Replica
  2. Anthony

    Buonasera,
    sarà possibile applicarle anche al polso
    con buco cartilagineo(condropatia)?
    Oppure ci sono altri metodi con staminali applicabili al polso?
    Grazie per la disponibilità

    Replica
  3. Ennio

    Buongiorno
    Se la sperimentazione dovesse dare risultati positivi
    si potrebbe applicare la cura anche a chi come me
    ha 67 anni?
    Grazie

    Replica
  4. admin Autore articolo

    Per Anthony ed Ennio: credo proprio di si. D’altronde l’artrosi non l’hanno certamente i ragazzini. Saluti

    Replica
  5. Guido Fiorio

    <mi è stata diagnosticata artrosi all' anca dstra. ho 77 anni, ma ancora
    fisico sano e faccio molto sport (tennis- sci)
    da circa un mese la gamba destra mi da dolori – vorrei evitare l'applicazione
    della protesi. C' è possibilità di intervenire con le staminali ? Disposto
    anche a fare da cavia.
    Grazie e saluti

    Replica
  6. carla

    Buona sera,io sono afetta da artrosi erosiva alle mani e polso il medico dice che è abbastanza grave ora questa artrosi e passata alle ginocchia ho problemi di menisco e cartlaggini ho 64 anni e non vivo più dal male non riesco a fare niente Chiedo c’è qualche cura?
    Spero di avere una risposta la mia vita è invivibile
    Grazie Carla

    Replica
  7. admin Autore articolo

    Salve sig.ra Carla,
    io le consiglio di rivolgersi al suo medico curante che la indirizzerà verso uno specialista. Le ricordo, come più volte ho fatto nelle risposte, che questo è un sito di informazione, non può e non vuole sostituirsi ai professionisti. Non cerchi soluzioni facili in rete. Posso solo augurarle di risolvere presto e al meglio i suoi problemi.
    Saluti

    Replica
  8. marco

    salve mi chiamo MARCO, io ho un conflitto femoro-acetabolare e artrosi bilaterale dell anca, potrebbe eseere una speranza per me considerando ke ho 38 anni e ke pultroppo se va male mi aspetta l intervanto con 2 protesi?

    Replica
  9. Pino

    Ciao a tutti, sono Pino da Napoli e sono affetto da Coxartrosi bilaterale con accentuazione a sinistra. Siccome non vorrei arrivare all’artoprotesi a cui mia madre già è stata sottoposta, potrei sapere i tempi delle staminali per questa mia malattia? E’ vero che in altri paesi (mi sembra in una clinica Thailandese) già effettuano terapie con le staminali ed hanno già i risultati sperati? Grazie per la risposta precisa.

    Replica
  10. giovanni

    salve mi candido ufficialmente per la sperimentazione come posso fare aiuto tra poco non potro più muovere l’anca e non voglio una protesi il mio osso non si tocca grazie in anticipo

    Replica
  11. elisa

    Ho una coxartrosi all’anca destra, che per il momento non mi da grandi problemi, ma il chirurgo insiste nel volermi sottoporre all’intervento di artoprotesi,io vorrei provare con infiltrazioni di acido ialunorico,qualcuno si è sottoposto a questa terapia? e quali sono stati i risultati? Ho inteso alla televisione delle cellule staminali ma non ho capito se ha Roma hanno già fatto questi interventi su pazienti e se è si dove?Grazie

    Replica
  12. glauco

    salve ho una artrosi all’anca dx e vorrei sapere se c’è la possibilità di entrare a far parte della vostra sperimentazione con le staminali ((non vorrei smettere di correre e non vorrei sottopormi ad un intervento di protesi)….
    Grazie

    Replica
  13. carla

    salve ho 33 anni, io ho fatto l’impianto con le cellule staminali per una gonartrosi al ginocchio al Campus Biomedico a Roma da circa 50 giorni. mi ha operata il Dott.Rocco Papalia. Posso solo dirvi che al momento sta andando tutto bene il post-operatorio è un pò seccante ma spero di riprendermi e tornare subito a giocare a pallavolo.

    Replica
  14. vanda

    Buona sera, io soffro di una coxartrosi bilaterale, grave a sx.
    Circa tre anni fa, soffrivo molto e la funzionalità era ridottissima. Ho consultato un ortopedico che mi ha subito proposto la protesi. Non ho accettato ed ho consultato un altro medico. Prof. Raggi di Milano (metodo Pancafit). La prima visita con la prima manipolazione mi ha consentito di “eliminare” il dolore acuto di cui soffrivo. Successivamente ho seguito un ciclo di manipolazioni presso un posturologo, suggeritomi dal dott. Raggi. Ciò mi ha ridato una mobilità quasi totale dell’anca, con dolore (quando compare) sopportabile senza utilizzo di antidolorifici. Ho fatto anche qualche iniezione di acido ialuronico, che certamente aiuta, ma l’acido si riassorbe facilmente. Potrei continuare in questo modo ancora per molto, ma ora vorrei sapere se l’intervento con le cellule staminali mi può dare qualche vantaggio in più.
    Grazie per la risposta.
    V.P.

    Replica
  15. Vincenzo Vezzali

    Mi è stata riscontrata una coxartrosi all’anca dx; dalle radiografie si evince la quasi sparizione della cartilagine. Pratico sci da oltre 46 anni, ho 53 anni, gioco a golf e vado in bicicletta. Posso avere un miglioramento con le staminali?
    Come e con chi entrare in contatto per questa operazione?
    Grazie

    Replica
  16. lidia

    Ho una displasia bilaterale, la coxartrosi è paralizzante a sinistra, da anni tengo duro in attesa che si evolvano gli studi con cellule staminali, spero sia giunta l’ora! Anche chi ha una patologia congenita come me può essere curato? Grazie
    Vivo a bergamo, ci sono medici in zona che se ne occupano?
    grazie per la risposta

    Replica
  17. MARIA

    SALVE, LA SCRIVO PERCHè DOPO UN INCIDENTE BRUTTISSIMO HO SUBITO UNO SCOPPIO MIDOLLARE DALL’ 11ESIMA VERTEBRA IN POI E DA 10 ANNI NON HO PIU NESSUNA FUNZIONE DAL BACINO IN GIU , COSTRETTA A VIVERE SU UNA SEDIA A ROTELLE, HO 49 ANNI E VOLEVO SAPERE SE PUO ESSERCI QULCHE POSSIBILITA’ PER RITORNARE A CAMMINARE , SPERO CHE LEI MI RISPONDA E MI LASCIA UN SUO RECAPITO PER AVERE UNA PICCOLA SPERANZA … GRAZIE MILLE

    Replica
  18. Gianfranco Girardi

    sono disposto nel tentare con cellule staminali, soffro di artrosi alle anche ho 3 vertebre compresse canale lombare stretto, sto cercando di evitare la chirurgia gradirei una sua risposta. La ringrazio sentitamente.
    Gianfranco Girardi

    Replica
  19. Gianfranco Girardi

    sono disposto nel tentare con cellule staminali, soffro di artrosi alle anche ho 3 vertebre compresse canale lombare stretto, sto cercando di evitare la chirurgia gradirei una sua risposta. La ringrazio sentitamente.
    G.G.

    Replica
  20. sonia

    ciao sono Sonia, ho 46 anni…..ho una coxartrosi bilaterale ma piu’ accentuata a destra. Ho dolori insopportabili, se cammino un po’ i dolori si accentuano. A letto sto male, quando mi alzo sembro una vecchia di 100 anni. Ho consultato vari ortopedici i quali piu’ o meno hanno consigliato protesi, a maggio mi sono recata al Rizzoli di Bologna il qualemi ha dat Ialoral fino a maggio prossimo quando tornero’ a fare il controllo. Mi parlava di cellule staminali, ma ancora in via di sperimentazione…….iintanto i dolori aumentano!!!! Posso avere informazioni su queste cellule staminali?? grazie

    Replica
  21. maria

    Mi chiamo Maria e ho 56 anni.Soffro di artrosi a tutte 2 le ginocchia.
    Al destro ho già subito diversi interventi,l’ultimo nel 2004,di osteotomia femorale
    per ginocchio valgo.Adesso dopo 8 anni accuso dolori,premetto che,
    faccio la commessa e sto 8 ore in piedi,sono sovrappeso,anche se ho perso
    di recente 27 chili.Mi è stata proposta le mimi-protesi 1 esterna ed 1 interna.
    Pensate che potrei evitare quest’intervento con un trapianto con le staminali?
    Sono di Messina,dov’è il centro più vicino alla mia città?
    grazie.

    Replica
  22. Raffaella

    Buongiorno, ho 40 anni e abito vicino a padova. Mi è stata riscontrata una artrosi all’anca sx di 3° liv con forte diminuzione della cartilagine e inpingment di tipo cam.
    Ho fatto molto sport fino a 2 anni fa (pallavolo e calcio a5).
    E’ possibile entrare in sperimentazione?

    Replica
  23. Giuseppe Paletta

    Salve, ho 55 anni soffro di artrosi alle ginocchia, vorrei sottopormi al trattamento con le staminali, quale procedura devo seguire?
    Grazie per la eventuale risposta
    Giuseppe

    Replica
  24. giovannino marino

    un saluto a tutti quelli che come me soffrono di coxartrosi lunedi 28 01 2013 vado ospedale maugeri di pavia spero di poter fare intervento cellule staminali ciao tutti

    Replica
  25. rana nicola roberto

    sono un isegnante di ed. fisica ho dedicato la mia vita allo sport e ancora ne pratico diversi, mi hanno riscontrato una coxo-artosi e non volendo mettere la protesi visto che ho 52 anni c’è la possibilità di intervenire con le cellule staminali e a chi mi devo rivolgere?

    Replica
  26. ivo da roma

    salve, sono un 49-enne diabetico tipo 2 (insulino resistente) in obeso a cui e’ stato diagnosticato una coxatrosi bilaterale di cospicuo rilievo con riduzione della rima articolare e segni di gonoartrosi bilaterale.
    Il mio ortopedico mi ha gia’ avvertito che dovrei procedere all’installazione delle protesi all’anca.
    C’e’ possibilita’ di un intervento con le cellule staminali ?

    Replica
  27. Piero

    Soffro di coxartrosi a dx allo stato avanzato, mi è stato detto da un paio di dottori che solo l’intervento puo essere risolutivo, credo però che le cellule staminali siano il sentiero giusto, ma la domanda è: quando potranno essere disponibili in toto e dove? ciao grazie.

    Replica
  28. Gallo Antonio

    73enne da oggi e per tre settimane (1 x sett) riceverò acido ialuronico infiltrato con eco nell’anca dx sofferente di coxartrosi. Indipendentemente dall’eventuale successo, potrebbe seguire comunque il ricorso all’uso di staminali ricavate dal proprio tessuto adiposo? Lo stato attuale delle sperimentazioni rende tale sistema oltre che lasciare sperare ad una buona probabilità di soluzione duratura è anche immune da pericolosi effetti secondari?
    Ringrazio anticipatamente ed invio cordiali saluti.

    Replica
  29. NATOLI MARIO

    Buonasera, ho 69 anni tra qualche mese e da parecchi anni ho problemi alle ginocchia, in modo particolare al sinistro. L’ortopedico che mi segue mi dice che la cartilagine è molto usurata e ritiene che, a lungo andare, debba sottopormi all’innesto di una protesi. Desidererei sapere se l’impiego di cellule staminali può essere una soluzione alternativa all’intervento chirurgico e con quali possibilità di successo. Ovviamente sono disponibile a sottopormi ad una visita medica per potere meglio valutare la mia situazione.

    Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti

    Mario Natoli

    Replica
  30. Anna Carnevali

    Soffro di grave coxartrosi ad ambo le anche ho 59 anni e non vorrei operarmi, è possibile sperare nelle staminali e dove posso recarmi anche come cavia per la sperimentazione ?
    Grazie e saluti

    Replica
  31. raffaella merlanti

    Ho artrosi alle ginocchia, ho 66 anni e vorrei sapere a chi mi posso rivolgere per sapere se posso curarmi con le staminali. Sono di Ferrara. Grazie

    Replica
  32. Milo

    salve a tutti
    ho 28 anni e soffro di coxoartrosi bilaterale (più marchiato a sinistra).mi è stato detto già di fare l’intervento per la protesi(a sinistra).
    per favore qualcuno mi dice sé e dove fanno interventi con le staminali?!?! miribiba85@gmail.com.grazziiiee

    Replica
  33. angela

    salve,ho 25 anni e sono affetta da una forte artrosi,l’ortopedico mi dice ke devo fare un intervento con staminali al più presto al ginocchio e che facendo solo la protesi non risolvo nulla. Il problema e che sono povera e quest’intervento costa un mutuo cosa faccio?il medico dice ke se non faccio le staminali nel giro di qualke anno non camminerò.
    Al rizzoli fanno già le staminali?le fanno mutuabili?a chi posso rivolgermi?spero che qualcuno mi risponda al più presto perchè sono disperata non dormo più.

    Replica
  34. Luigi

    Ho scoperto di avere una (avanzata) coxartrosi all’anca destra. Ho 48 anni e per evitare l’intervento di artoprotesi vorrei sottopormi alla sperimentazione con cellule staminali.
    Ho qualche speranza?
    Saluti

    Replica
  35. Giovanni

    Salve, ho 46 anni e ho scoperto di avere coxartrosi bilaterale causata da conflitto acetabolare tipo cam, inoltre causa rottura all’età di 16 anni del LGP
    ginocchio sn ho la cartillagine consumata… rischio protesi anca e ginocchio
    con le staminali c’è qualche speranza ? dove posso rivolgermi?
    Grazie

    Replica
  36. fulvio tossi

    Buonasera ho una coxoatrosi dx ho 63 anni e pratico costantemente il nuoto.vorrei provare una terapia con le staminali vivo a Trieste a chi mi posso rivolgere grazie

    Replica
  37. patrizio

    salve,ho 45 anni e da 5 anni soffro di coaxartrosi anca dx ,patologia che mi porta a convivere col dolore giornalmente,ho una limitazione nel movimento della stessa anca e dolori che si ripercuotono sulla colonna vertebrale,sono uno sportivo e non vorrei smettere,ho sentito e letto che vi sono cure con staminali e vorrei sottopormi a questa cura sperimentale dove e a chi devo rivolgermi.grz.

    Replica
  38. Bianca

    Salve, ho una gonartrosi bilaterale, cartilagini consumate e menischi frantumati. Peggiorata dal 2011, in quanto un giorno, nel camminare, si è gonfiata la coscia dx sul lato anteriore e il polpaccio era molto dolente; quindi si sono aggiunti altri problemi, quali una nevrite.
    Mi sono stato consigliate infiltrazioni con l’ acido ialuronico dall’ ortopedico.
    Ma io preferirei le cellule staminali.
    2°) nel 2009 ho subito una frattura di L1, causata una caduta. Poco dopo ho accusato dolori in questa zona crescenti sempre più lancinanti, fino ad arrivare all’ impossibilità di stare in piedi e di camminare, diagnosticati dal curante come sciatica. Invece si trattava di SPONDILODISCITE INFETTIVA, su L1 e D12, diagnosticata al pronto soccorso dove decisi di andare – in ambulanza – Seguì ricovero immediato con corsetto di ferro e 8 flebo al di.
    Sono guarita dopo 5 mesi mezzo. Ma ho ancora dolori. Le cellule staminali possono darmi giovamento? Grazie

    Replica
  39. Massimo

    Ci sono molte domande per l’artrosi alle anche che vedo ricorrente, ma non vedo risposte alle richieste. Dove posso vederle? Massimo Durazzo

    Replica
  40. leopoldo

    Ho 52 anni ed ho una coxsiattrosi bilaterale posso avere risultati senza la protesi e come fare per avere un appuntamento per visita?grazie

    Replica
  41. stefano

    buonasera come tanti che hanno il mio problema mi sono imbatutto in questo sito e vorrei semplicemente chiedervi se soffrendo di artrosi cervicale con seri problemi annessi a livello c3 c4 c5 era possibile ,prima di intervenire chirurgicamente,poter usufruire delle staminali ed eventualmente un centro che lo praticasse anche se non in italia.
    grazie

    Replica
  42. antonietta

    son0 anonietta 55 anni soffro di artrosi difffusa discopatie protusioni sacralizazione l5 lombosacrale coxartrosi mi posso curare con le staminali a roma doveposso andare grazie

    Replica
  43. monica

    Salve mi chiamo mpnoca e sonp affetta da les orai da vent’anni. Ho anche,come conseguenza un’artrite reumatoide con base pseuritica esono a rischio trombosi.
    Le cure sono state tante ma senza risultati l’unica cosa chemi sostiene un pó è il cortisone ma a trenta sei anni nn si puó continuare cosí. Vorrei avere un contatto con qualcuno per poter parlare e valutarelacura stamina.
    Grazie per l’oppurtunitá.

    Replica
  44. ETTORE

    Ho una marcata coxartrosi a sinistra con iniziale deformazione cefalica cui si associa alterazione dell’intensità di segnale ad estensione intraspongiosa subcondrale da fenomeni di edema reattivo con associati aspetti evolutivi ischemico-necrotici subcondrali sul versante polare; formazioni geodiche subcondrali anche a carico del tetto acetabolare. scarso versamento intrarticolare. Vorrei sapere se posso giovarmi delle cellule staminali e a chi devo rivolgermi. Grazie

    Replica
  45. maria

    Sono seguita al RIZZOLI di Bologna ho già eseguito artoprotesi d’anca bilaterale da voi per displasia congenita sempre da voi ho fatto artroscopia con meniscectomia ginocchio DX attualmente mi è stato detto ad un ultimo controllo presso vostro ambulatorio di sottopormi ad infiltrazioni di acido jaluronico che sto già facendo da quasi 4anni con poco beneficio… Ho 49 anni l’artroprotesi d’anca bilaterale l’ho fatta ben 15 anni fa sono seguita da voi dal 1990… è possibile che non ci sia per me nient’altro da fare??? Spero in una vs risposta ( non vorrei mollare il lavoro) grazie

    Replica
  46. Fernando Capuani

    Buongiorno sono Capuani, ho una gonartrosi in ambedue i ginocchi ,vorrei sapere se è possibile curarmi con le infiltrazioni di cellule staminali,se credete sia possibile ,potete contattarli, ci chiedo questa cortesia ,perché mi sono stufato di farmi visitare da tutti quein lestofanti che stanno in giro che dicono si può fare tutto poi quando fanno la visita dicono tutti non è possibile.ci ringrazio della vostra cortesia che impiegate a leggere questo INAIL,in attesa di un vostro riscontro ,oppure di un vostro appuntamento presso le vostre strutture.

    Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>