Cellule staminali: la svolta

C’è una nuova fonte di cellule staminali: il liquido amniotico. L’importante scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori USA formato da scienziati italiani e americani. Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, ha rivelato che le cellule staminali estratte dal liquido amniotico (il liquido in cui cresce il feto) sono “pluripotenti” ovvero versatili come quelle embrionali, si isolano facilmente e si moltiplicano rapidamente raddoppiando in sole 36 ore.
La notizia è molto importante in quanto l’estrazione delle cellule staminali dal liquido amniotico permetterebbe di risolvere la questione etica legata all’utilizzo delle cellule staminali embrionali con un conseguente impulso alle ricerche sulle terapie cellulari.

Un pensiero su “Cellule staminali: la svolta

  1. roberto

    la cosa più brutta è sentire dire spesso la stessa parola.”aspetta”. Va bene avere pazienza ma a tutto c’è un limite, se nessuno è capace di fare qualcosa, allora va bene anche fare da cavia.

    Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>